Dove mettere sede legale associazione?

No comments

Dove mettere sede legale associazione? Questa e tante altre domande ci si fa quando si istituisce un’associazione. Attività, spesso, di non facile gestione, soprattutto per i neofiti della materia. Le associazioni, infatti, pur essendo attività a tutti gli effetti, hanno a volte dei cavilli burocratrici particolari e dedicati, che è necessario conoscere, soprattutto in fase di costituzione della stessa. Questo per evitare spiacevoli inconvenienti a livello legale, fiscale e di burocrazia in generale. Leggi questo articolo se vuoi sapere come comportarti correttamente e quali sono i passi da compiere per eleggere in tutta correttezza la sede legale della tua associazione.

Associazione: di cosa si tratta?

sede legale associazione

Innanzitutto chiariamo cos’è, per la legge, un’associazione. Si tratta di ente di persone fisiche o giuridiche che si uniscono. Per costituire un gruppo unito dallo stesso scopo, generalmente non lucrativo. Le associazioni sono regolamentate dall’articolo 18 della Costituzione e dagli articoli dal 14 in poi del Codice Civile. Naturalmente, anche le associazioni no-profit devono essere registrate a norma di legge. Quindi devono avere:

Sede legale associazione: cos’è e perché è importante

La sede legale di un’associazione, e questo vale per tutte le attività professionali sia individuali che non, è l’indirizzo a cui gli enti ufficiali e istituzionali fanno fede per spedire le comunicazioni. Rappresenta, quindi, l’indirizzo del posto in cui è ubicato il nucleo amministrativo dell’associazione. E dove sono archiviati e conservati tutti i documenti relativi allo svolgimento dell’attività. Quando parliamo di associazioni il discorso può complicarsi rispetto a un’azienda o a un libero professionista.

Perché?

  • Molte associazioni raccolgono iscritti da ogni parte d’Italia, se non dal mondo, e spesso non esistono luoghi in cui ci si ritrova effettivamente insieme a svolgere attività. Pensiamo, ad esempio, alle associazioni di categoria.
  • Altre volte, invece, esistono diversi locali adibiti allo svolgimento delle attività, spesso dislocati su tutto il territorio nazionale.

Quindi dove eleggere la sede fiscale di un’associazione? Soprattutto se non c’è un luogo adibito specificamente all’incontro degli associati o se, al contrario, ne esistono decine?

Sede legale associazione: tutte le possibili opzioni

Quando si costituisce un’associazione, e la si registra regolarmente, va indicato anche l’indirizzo di sede legale. Quindi non è possibile deciderlo in seguito. Se si cambia idea in corso d’opera, infatti, sarà necessario agire con un regolare cambio, da comunicare tempestivamente agli Enti di competenza.

Dove poter eleggere la sede legale associazione?

sede legale associazione

Come scegliere, quindi, il luogo più adatto a fungere da sede legale dell’associazione? Quali sono le opzioni che i soci hanno a disposizione?

  • In uno dei locali adibiti allo svolgimento delle attività.
  • Presso il domicilio di uno dei soci, naturalmente se è d’accordo e se è disponibile ad assumersi l’onere.
  • Presso terzi.

Chiariamo bene quest’ultimo punto. Che vuol dire indicare come sede legale associazione l’indirizzo di terzi? In realtà è molto semplice. Se si assume un professionista per farsi gestire il discorso relativo alla burocrazia dell’associazione, o si affida il compito a un Business Center, è possibile indicare come sede legale l’indirizzo dello studio del professionista o dell’agenzia.

Come stabilire dove eleggere la sede legale di un’associazione

Per essere ufficiale, l’indirizzo di sede legale di un’associazione deve essere stabilito da una regolare assemblea. Questo vale anche di caso di modifica dell’indirizzo stesso. Alla riunione dovranno essere presenti oltre la metà dei soci iscritti. E il tutto dovrà essere verbalizzato e firmato da tutti i partecipanti. Bisogna altresì ricordare che, per quanto riguarda le associazioni, i documenti di costituzione o di modifica dei dati, dovranno essere presentati anche agli Enti speciali che la rappresentano. Quindi non solo all’Agenzia delle Entrate ma anche all’anagrafe ONLUS, al registro del volontariato, al CONI, eccetera.

A cosa serve, per un’associazione, la sede legale?

Anche in caso di associazione la sede legale conserva tutte le caratteristiche, sia in termini di diritti che di doveri, che ha relativamente alle attività di impresa, lucro e business.

Quindi:

  • è l’indirizzo di riferimento che le autorità e gli Enti ufficiali utilizzeranno per cercare un rappresentate dell’associazione;
  • a quell’indirizzo arriveranno tutte le comunicazioni ufficiali da parte del Fisco e/o degli Enti che si occupano dell’associazione.

Si tratta, quindi, di un dato molto importante. Bisogna pensare che a quell’indirizzo dovrà sempre esserci qualcuno di reperibile o chi ne fa le veci. Che sia il Commercialista scelto per la gestione dell’associazione, il Business Center a cui si è affidato l’incarico, un socio che si è preso l’onere di occuparsi dell’amministrazione oppure uno o più impiegati adibiti a tal compito.

Le caratteristiche della sede legale

Importante è ricordare alcune cose fondamentali. All’interno della sede legale dovrà essere presente tutta la documentazione inerente all’associazione, alle sue attività e agli eventuali introiti o uscite di denaro.

Nello specifico:

  • tutti gli atti di costituzione dell’associazione;
  • i verbali delle assemblee;
  • fatture in entrata e uscita;
  • copia di tutte le comunicazioni ufficiali e istituzionali;
  • eventualmente documenti relativi a eventuali lavoratori assunti o volontari.

Questa documentazione è molto importante per garantire la legalità, la correttezza e la trasparenza dell’associazione. Nonché per assicurarsi il diritto di poterla portare avanti. E di non incorrere in multe o sanzioni, disciplinari o pecuniarie che siano.

Qual è l’opzione migliore tra le diverse scelte possibili?

Le associazioni sono piuttosto complicate da gestire. Proprio per i motivi di cui parlavamo poco fa. Ossia la moltitudine di sedi dislocate sul territorio e la quantità di soci che possono partecipare. Nonché il numero degli iscritti e tutti i cavilli burocratici da considerare. Che cambiano in base al tipo di associazione, di categoria di persone che include e accoglie. Per questo è consigliabile farsi supportare e aiutare da professionisti del settore. Soprattutto per evitare errori di forma, che potrebbero costare salati in termini di multe o addirittura obbligo di chiudere l’attività. Il consiglio di consulenti esperti è certamente l’opzione più sicura, vantaggiosa e migliore. Sia per essere sicuri di non commettere alcun errore. Sia per sollevarsi, anche psicologicamente, dal continuo stress di affrontare la burocrazia perniciosa, soprattutto se non si è particolarmente esperti del settore.

 

Maria MonacoDove mettere sede legale associazione?

Related Posts